Pianificazione finanziaria

Per liberi professionisti e imprenditori

Organizzare al meglio la gestione finanziaria, per figure che non hanno entrate e uscite con cadenze regolari, è assolutamente necessario e vitale.


Cos’è la pianificazione finanziaria per imprenditori e liberi professionisti

La pianificazione finanziaria se è fortemente consigliata per le famiglie e gli individui, diventa essenziale per liberi professionisti e imprenditori.

Avendo queste entrate e uscite non regolari, la pianificazione diventa più complessa e richiede un maggiore grado di flessibilità. D’altra parte, le somme più ingenti da investire e disinvestire, se gestite bene, consentono di perseguire più obiettivi – sia della sfera privata, sia in quella professionale – nel corso del tempo.


Quali sono gli obiettivi per il soggetto professionista

La pianificazione finanziaria del soggetto professionista non può prescindere dall’indebitamento, quello giusto, quello sano.

Esiste infatti il debito buono (da fare), per sviluppare la propria attività, far crescere l’impresa e il lavoro quotidiano: il primo obiettivo di una buona pianificazione finanziaria, in questo caso, è quello di consentire ai professionisti e agli imprenditori la giusta flessibilità d’investimento. Insomma, per fare i debiti (quelli buoni) bisogna avere i soldi.

Il secondo obiettivo è quello di garantire una logicità e un percorso di crescita personale a figure esposte direttamente ai rischi del mercato. Grazie ad accantonamenti, investimenti e debiti buoni programmati, questo diventa un traguardo raggiungibile.

Cerchi un consulente per la tua pianificazione finanziaria?

Fissa un appuntamento o chiedimi consiglio