gli istituti di credito

Lettera aperta
Chi è il consulente finanziario?
Fino a ieri avremmo risposto: “è un professionista che consiglia come investire i risparmi in strumenti finanziari”.
Oggi sappiamo che bisogna aggiungere: “nel rispetto della propensione al rischio e dell’orizzonte temporale di ciascun risparmiatore”.
I più attenti direbbero infine: “con trasparenza e senza conflitti di interessi”.
Ho dimenticato qualcosa? Non mi sembra.
Eppure dietro a questa professione c’è molto di più.
Innanzitutto ci sono tutte le persone che, giorno dopo giorno, hanno fatto tanti sacrifici. Anziché spendere hanno preferito risparmiare per realizzare un grande progetto, oppure perché “non si sa mai nella vita”.
Di generazione in generazione la somma di tutte queste privazioni si è trasformata in patrimoni, fatti prevalentemente di denaro e di mattoni.
Ma dentro a ciascun patrimonio non c’è solo il passato di chi ha contribuito a costituirlo; c’è soprattutto il futuro di chi lo sta affidando al consulente.
Un futuro fatto di sogni, desideri, progetti, speranze per sé e per le persone loro più care.
Nel momento in cui si affidano al professionista, con un profondo atto di fiducia, mettono nelle sue mani il proprio futuro.
Ed il consulente non si può limitare a perseguire un futuro qualunque, ma è insignito della responsabilità di progettare esattamente il futuro che ciascuna persona desidera.
Un lavoro che dura una vita perché solo attraverso le scelte giuste, giorno dopo giorno, si può costruire un futuro migliore.
Quello del consulente finanziario è un ruolo sociale perché un risparmiatore, da solo, non ce la può fare.

richiedi informazioni